redazione@tgplus.it
TG+ Cultura

Dylan classico. Fonti antiche di un poeta on the road – TG Plus Cultura 4 giugno

971Views
Condividi sui social

Dylan classico. Fonti antiche di un poeta on the road. L’incredibile storia dei testi delle canzoni di Bob Dylan, che al liceo aveva studiato il latino. E la piacevole scoperta di Antonia Piva, professoressa di lettere classiche e dirigente scolastica del Duca degli Abruzzi che ha recuperato le reminiscenze classiche nei testi del menestrello americano

“Ho costruito e ricostruito / a partire da tutto ciò che era in attesa / come la sabbia delle spiagge / da cui si costruiscono molti castelli / a partire da quello cui era stato dato inizio / ben prima del mio tempo. /”

Una parola, una melodia, una storia, un verso / chiavi nel vento per aprire la mia mente: così, poco più che ventenne, agli esordi degli anni Sessanta, Bob Dylan definì la sua poetica. Queste pagine abbandonano il taglio prospettico usuale – il cantautore più influente dell’ultimo mezzo secolo -, e scelgono un terreno di ricerca assai originale e nuovo: in un itinerario avvincente, esse esplorano gli echi e i rimandi, davvero inaspettati, di matrice classica nel corpus letterario di Bob Dylan, evidenziando la straordinaria densità poetica dell’artista americano. Ecco che, accanto al ruolo più aulico e tradizionale degli scrittori, ritorna la sensibilità remota dei bardi e degli aedi, dei trovatori e dei minstrels, i cantori itineranti perennemente per strada col loro mestiere esigente e i loro versi che si depositano nel cuore degli uomini.


Condividi sui social