redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Emergenza pandemia, 1.019 contagi nel veneziano – TG Plus News Venezia

703Views
Condividi sui social

TG Plus Venezia – ed. 28 marzo

Cronaca. Covid-19, sono 1.019 i positivi nel veneziano

Finora sono stati diagnosticati nel territorio di tutta la Regione Veneto 7930 casi di infezione da SARS-CoV-2. Questo l’ultimo dato aggiornato alle 8 di questa mattina. In provincia di Venezia, in particolare, sono i 1019 i cittadini che hanno avuto tampone con esito positivo, di questi 277 pazienti sono ricoverati negli ospedali lagunari, mentre 69 sono le persone in terapia intensiva, di cui 17 all’Angelo, 6 a Venezia, 12 a Mirano, 15 a Dolo e 14 a Jesolo. Rispetto all’ultima pubblicazione dei dati, vi sono tre decessi in più registrati tutti nell’Ospedale di Dolo.

Cronaca. Mose, continuano le notizie negative

Sulla costruzione del Mose non c’è pace. Continuano le notizie negative che mettono in difficoltà la conclusione della costruzione di questa opera pubblica che, dovrebbe, proteggere Venezia dall’acqua alta.
E’ arrivata la notizia che Vincenzo Nunziata se ne va dopo soli tre mesi. Finisce così la telenovela del terzo commissario, che abbandona il Consorzio. Continuano così le polemiche su questa opera, che comunque in teoria sta andando avanti nella costruzione, nonostante le difficoltà dovute all’epidemia. Rallenta soprattutto il ritmo delle prove. Saltata quella di inizio marzo, sospesa per la mancanza delle condizioni di sicurezza, adesso si dovrebbe tornare a sollevare la schiera delle paratoie il 31 marzo e il 1 aprile a Chioggia. L’orizzonte temporale è quello del 30 giugno prossimo.

Cronaca. Probabilmente il 2 aprile Consiglio Comunale

Non è ancora ufficiale, ma il prossimo 2 Aprile si dovrebbe svolgere il Consiglio Comunale di Venezia con all’ordine del giorno l’approvazione di variazione di Bilancio, cosa che deve essere fatta, perché attualmente non è stato ancora deciso il rinvio delle elezioni comunali previste per la penultima o ultima domenica di maggio. Ieri si sono riunite congiuntamente le commissioni VIII e IV  con modalità in teleconferenza, attraverso la quale l’Assessore Michele Zuin, ha spiegato che vi sarà lo slittamento di alcuni pagamenti: imposta pubblicità, imposta di soggiorno. Altri devono rientrare in alcuni criteri come, ad esempio, IMU e TARI. Il Comune si aspetta un aiuto dallo Stato, cosa che sistematicamente sta ripetendo il Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, durante l’ormai appuntamento giornaliero delle ore 16 tramite i social.

Cronaca.  Il 31 marzo bandiere a mezz’asta ed 1 minuto di silenzio

 

Il Comune di Venezia aderisce all’iniziativa lanciata dall’Anci, l’Associazione nazionale Comuni italiani: martedì 31 marzo bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio in segno di lutto e solidarietà nei confronti di tutti coloro che sono stati colpiti dall’epidemia da Coronavirus. Il sindaco di Venezia lo osserverà davanti a Ca’ Farsetti, dopodiché sarà diffuso l’inno di Mameli e l’inno di San Marco.

Cronaca. Per la Chiesa giornata di preghiera

Per la Chiesa ieri è stata una giornata dedicata alla preghiera, in particolare il Patriarca ha dedicato il suo pensiero alle persone che hanno perso la vita a causa del coronavirus. Il rito di benedizione è stato ripetuto in tutti i cimiteri  del Patriarcato. In particolare, Don Natalino Bonazza, vicario per Mestre, lo ha fatto nel cimitero di Via Santa Maria dei Battuti.

Sport. Dopo rugby e basket, altri stop?

Dopo la decisione, da parte della Federugby, di bloccare definitivamente i campionati, anche se qualche società sta cercando di spingere alla disputa di almeno i playoff scudetto, anche altri sport stanno verificando cosa sia meglio fare. Il mondo del basket ha già stoppato le attività regionali, ora si stanno indirizzando verso la chiusura della stagione nazionale, sia a livello maschile, ma soprattutto femminile. Il presidente Massimo Protani ha inviato a Gianni Petrucci, presidente della Federbasket, una lettera nella quale si chiede la sospensione definitiva e conseguente annullamento della stagione sportiva 2019-2020 per i campionati di Serie A/1 e di Serie A/2 femminili. Questo avrebbe un impatto sull’Umana Reyer e Giants Marghera. Rimarrebbe in piedi l’ipotesi di giocare la Coppa Italia, ma tra qualche mese.

 


Condividi sui social