redazione@tgplus.it
TG+TG+ Treviso

Lavoro nero, lo scorso anno nella Marca 69 irregolari su 540 controlli

240Views
Condividi sui social

CRONACA. Lavoro nero, lo scorso anno nella Marca 69 irregolari su 540 controlli

Lo scorso anno il Nucleo ispettorato carabinieri del lavoro di Treviso ha ispezionato complessivamente 202 aziende della Marca, intensificando i controlli di circa il 30% rispetto al 2022, concentrandosi nei settori dell’edilizia e dell’agricoltura. Su 540 lavoratori identificati 69 sono risultati lavorare “in nero”.
Lavoro nero, lo scorso anno nella Marca 69 irregolari su 540 controlli – Notizie Plus

SCUOLA. 950mila euro alle scuole dell’infanzia, 404mila ai “nidi” trevigiani

Novecentocinquanta mila euro alle scuole dell’infanzia di Treviso per il biennio 2024-2025 e 404.161 euro (complessivi per il 2024-2026) agli asili nido paritari. L’Amministrazione comunale di Treviso ha approvato le nuove convenzioni con gli Enti gestori con la volontà di promuovere e sostenere anche per i prossimi anni gli asili nido e le scuole paritarie che forniscono un servizio importantissimo alle famiglie trevigiane.
950mila euro alle scuole dell’infanzia, 404mila ai “nidi” trevigiani – Notizie Plus

CRONACA. Camion si ribalta e perde il carico: ferito l’autista

Intervento dei vigili del fuoco, oggi pomeriggio, intorno alle 13.40, per un camion finito fuori strada a ruote all’aria. E’ successo in via per San Floriano lungo la strada per l’immissione alla SR 53 a Castelfranco. Ferito il conducente. I pompieri arrivati dal locale distaccamento, hanno messo in sicurezza il mezzo, mentre l’autista che è riuscito a venire fuori autonomamente dall’autoarticolato è stato preso in cura dal personale sanitario del Suem e trasferito in ospedale. Sul posto anche la polizia locale che ha deviato il traffico ed eseguito i rilievi del sinistro. In corso le operazioni di recupero del carico e del mezzo da parte del soccorso stradale. Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco sono terminate dopo circa un’ora e mezza.

REGIONE. Nuovo Piano di Riordino Territoriale: parola d’ordine “semplificazione”

È stato approvato dalla Giunta regionale il nuovo Piano di Riordino Territoriale, a distanza di 10 anni dal precedente, che ha l’ambizione di ridisegnare la struttura della governance associativa della Regione del Veneto. Ecco sono gli assi portanti del nuovo Piano di Riordino Territoriale:
la semplificazione dei livelli di governance,
il sostegno alle Unioni di Comuni e alle Unioni Montane,
le fusioni di Comuni e il progetto Fusioni 500 Comuni,
le intese programmatiche d’area IPA e le Province.
Nuovo Piano di Riordino Territoriale: parola d’ordine “semplificazione” – Notizie Plus

 

 


Condividi sui social