redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Mestre, ruba in un supermercato e aggredisce il personale: arrestato 28enne – TG Plus NEWS Venezia

153Views
Condividi sui social

CRONACA. Mestre, ruba in un supermercato e aggredisce il personale: arrestato 28enne

Il 12 aprile i Carabinieri della Compagnia di Mestre hanno arrestato per rapina un 28enne, originario del Cadore il quale, dopo aver sottratto alcuni generi alimentari presso un supermercato della zona, ha aggredito fisicamente un addetto al punto vendita nel vano tentativo di assicurarsi la refurtiva. L’uomo, sorpreso dal personale di vigilanza mentre si allontanava con un carrello della spesa senza aver pagato alle casse, è stato bloccato dai militari dell’Arma giunti tempestivamente sul posto. Al termine delle formalità di rito e dopo la convalida dell’arresto, l’uomo è stato condannato con giudizio direttissimo a 10 mesi e 20 giorni di reclusione con sospensione della pena, oltre al pagamento di 800 euro di multa.

CRONACA. San Donà, due denunce per spaccio di droga. Uno aveva una piccola serra in casa

Nella serata di venerdì 5 aprile i Carabinieri della Stazione di San Donà di Piave hanno controllato un gruppo di giovani all’interno del parco pubblico di Via Perugia. Tra loro, un 23enne di Musile di Piave che è stato trovato in possesso di due involucri contenenti 10 gr di marijuana ed un 25enne del luogo con oltre 7 gr di canapa
indiana. I militari hanno quindi esteso le perquisizioni anche presso le abitazioni dei giovani trovando, a carico del primo, circa 75 gr di marijuana, 1,5 gr e mezzo circa di hashish, una piccola serra al momento priva di coltivazione ma con tre piantine con infiorescenze di cannabis ed un bilancino elettronico, mentre presso la residenza del secondo 2,5 gr di marijuana I due sono stati quindi denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria di Venezia in quanto presunti autori del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

CRONACA. Mestre e Marghera, pluripregiudicato rintracciato ed espulso

Imperversava già da alcuni mesi nel veneziano e già a febbraio il Questore di Venezia aveva emesso la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Venezia per la durata di 3 anni. Aveva a suo carico numerose segnalazioni a carico per furti, rapine, false attestazioni a pubblico ufficiale ed in materia di stupefacenti. Un cittadino tunisino, irregolare sul territorio nazionale, era stato anche segnalato per alcuni episodi di molestie ai danni di clienti di un negozio di un centro commerciale di Marghera, fatto che aveva suscitato un notevole allarme sociale avendo anche ampio risalto mediatico per la connotazione negativa di tali episodi. L’uomo è stato rintracciato dalle Volanti e fermato, quindi è stato portato  nel CPR di Gradisca d’Isonzo, dove vi rimarrà in attesa di essere rimpatriato nel suo Paese d’Origine.

CRONACA. Espulsioni, 27 da inizio anno

Da inizio anno,  27 cittadini stranieri irregolari sul territorio e con precedenti penali a loro carico, sono stati rintracciati dai poliziotti della Questura e, tramite il costante lavoro dell’Ufficio Immigrazione, espulsi dal territorio nazionale e accompagnati presso Centri per il Rimpatrio. Inoltre, da inizio anno sono stati già rimpatriati nel Paese d’Origine tramite accompagnamenti diretti in Frontiera 12 soggetti stranieri con a carico numerosi precedenti penali.


Condividi sui social