redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Presentata la lista di Sitran, quella di Bergamo e quella di Boato – TG Plus NEWS

1.5KViews
Condividi sui social

TG Plus NEWS Venezia – ed. mattina 14 luglio

Politica. Presentata la lista di Sitran, quella di Bergamo e quella di Boato

A poco più di due mesi dalla data presunta delle elezioni amministrative, il condizionale è sempre d’obbligo visto che non c’è ancora l’ufficialità, si vanno definendo via via i nomi di chi parteciperà alla corsa verso Ca’ Farsetti. Marco Sitran ha presentato i primi 18 nomi della sua lista che avrà come focus il fatto di dare una identità precisa a Mestre. Sempre nello stesso giorno, Ugo Bergamo, lancia “Venezia è Tua” che al suo interno a tre componenti: “Italia Viva”, “Più Venezia”, che rappresenta il simbolo nazionale di “Più Europa” ed il Partito Socialista. Si tratta, secondo le intenzioni degli organizzatori di una “lista civile di ispirazione liberale e riformista” che appoggerà la candidatura a sindaco di Pier Paolo Baretta. Infine, c’è la Lista Civica di Michele Boato che rappresenta un insieme di comitati il cui nome è “Per Mestre e Venezia – Ecologia e Solidarietà”.

Cronaca. Operazione “Vetro Nero”

Utilizzo di Pos tramite cambiavalute per pagamenti in nero. Si chiama operazione “Vetro Nero” quella condotta dalla Guardia di Finanza che ha messo in luce una pratica illegale da parte di alcune vetrerie veneziane. Su questo filone di indagine, dopo le prime otto aziende, recentemente ne è stata scovata un’altra presso la cui sede risultava formalmente operare anche un’agenzia di cambiavalute. Dalle successive indagini delle Fiamme Gialle di Mestre è emerso che l’agenzia, dal 2014 al 2018, era stata formalmente intestataria di tre Pos tramite i quali, nel periodo considerato, erano state perfezionate 2.600 operazioni di pagamento per un valore complessivo superiore ai 4 milioni di euro, per un’evasione dell’imposta sul reddito pari a un milione di euro. Per questo motivo il gip del tribunale di Venezia ha disposto il sequestro finalizzato alla confisca dei conti correnti, per una cifra che corrisponde a quanto evaso. Otto sono gli indagati.

Attualità. A Jesolo arrivano gli steward

Dopo i due recenti tuffi in acqua dai pontili di Jesolo, il Comune della località balneare ha deciso  di far controllare la spiaggia ad alcuni steward. Una situazione quindi che continua a preoccupare l’amministrazione locale che già ad inizio stagione, per motivi legati all’emergenza covid-19, aveva appeso dei cartelli con i quali si vieta l’accesso ai pontili. Evidentemente per qualcuno la voglia di trasgredire questa ordinanza è troppo forte. Quindi ecco l’ulteriore controllo con una parallela campagna informativa. Nel frattempo il giovane vicentino, l’ultimo in ordine di tempo che non ha rispettato il divieto, è ricoverato in ospedale in prognosi riservata.

Sport. Venezia FC, un pari che non basta

Contro il Pescara,  diretta concorrente alla salvezza, il Venezia non riesce ad ottenere l’intera posta in palio in casa e si deve accontentare dell’1-1. In vantaggio numerico, per l’espulsione nel primo tempo di un giocatore biancoceleste, gli arancioneroverdi riescono a sbloccare il match con Firenze nei primi minuti della ripresa. Poi però, a complicare la partita, arriva la doppia ammonizione a Caligara. In parità numerica gli ospiti trovano la rete del pareggio al 31’ del secondo tempo con Zappa. Marcatura convalidata nonostante il chiaro fuorigioco. Un punto che porta i lagunari a quota 41, sempre in zona playout, assieme proprio al Pescara e al Perugia dell’ex Cosmi fermato nell’anticipo dal Cosenza.

Condividi sui social