TG+TG+ Venezia

San Dona’, incidente sul lavoro: muore un operaio – TG Plus NEWS Venezia

906Views
Condividi sui social

CRONACA. San Dona’, incidente sul lavoro: muore un operaio

Venerdì alle 22, i vigili del fuoco sono intervenuti in via via Kennedy a San Donà di Piave per un grave incidente sul lavoro: deceduto un operaio 23 enne. i pompieri arrivata dal locale distaccamento hanno messo in sicurezza la macchina utensile dove è rimasto coinvolto il giovane operaio, purtroppo dichiarato morto dal medico del Suem, nonostante tutti i soccorsi. Sul posto personale dello Spisal e carabinieri per ricostruire la dinamica dell’incidente.

ECONOMIA. CGIA Mestre: “Entro dicembre sono a rischio chiusura 350 mila piccole e micro attività”

Dall’inizio della crisi pandemica fino a oggi, segnala la CGIA DI Mestre, , le risorse direttamente a sostegno delle imprese italiane ammontano a circa 35 miliardi di euro. Nonostante ciò, questi aiuti sono stati, per la gran parte dei destinatari, del tutto insufficienti. E dopo l’approvazione dell’ultimo DPCM, la situazione in questo periodo natalizio è destinata a peggiorare ulteriormente. Segnala il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo:  A seguito delle difficoltà di questi mesi, non è da escludere che almeno 350 mila piccole e micro aziende di questi settori chiuderanno definitivamente la saracinesca entro la fine di questo mese, lasciando senza lavoro almeno 1 milione di addetti. Pertanto, per sostenere quelle imprese che invece continueranno a tenere aperto è necessario un cambio di marcia; passare dalla logica dei ristori a quella dei rimborsi. Come ? In primo luogo indennizzando fino al 70 per cento i mancati incassi e in secondo luogo abbattendo anche i costi fissi, così come ha stabilito nelle settimane scorse la Commissione Europea. Altrimenti, rischiamo una desertificazione dei centri storici e dei nostri quartieri, poiché non potranno più contare sulla presenza di tantissimi negozi di vicinato”.

SANITA’. Le Farmacie alleate dell’Ulss 3: più facile lo screening del colon-retto

Anche nel corso di questo particolarissimo 2020, sono infatti 77.000 i cittadini del territorio dell’Ulss 3 che, invitati dall’Azienda sanitaria, hanno avuto l’opportunità di sottoporsi allo screening  che permette di individuare precocemente gli eventuali segnali del tumore dell’intestino. Si aggiungono quest’anno nuove e più semplici modalità: l’utente invitato potrà ricevere gratuitamente in ben 171 farmacie del territorio il kit per il campioncino fecale, e sempre presso queste farmacie potrà ricevere tutte le informazioni sullo screening che sta effettuando, mentre le modalità di consegna del campioncino nelle sedi deputate sono già comunicate con la lettera di invito. L’elenco delle Farmacie aderenti al progetto regionale è disponibile nel Sito dell’Azienda sanitaria alla Pagina “Screening oncologici”. Gli utenti che volessero aderire allo screening e non avessero ancora ricevuto la lettera, possono rivolgersi, fino al 31 dicembre, al numero verde 800185030, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00.

ATTUALITA’. La Giunta approva ulteriori lavori nel cimitero di Mestre per 500mila euro

La Giunta comunale di Venezia, riunitasi nei giorni scorsi in web conference, ha approvato il progetto definitivo, comprendente quello di fattibilità tecnica ed economica, per la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria all’interno del cimitero di Mestre. Si  interverrà sui fabbricati del Raparto 4° – Levante, sulla palazzina obitorio e su quella dedicata agli uffici. “Con questa delibera – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccarioto – andiamo ad investire ulteriori 500mila euro per la manutenzione dei nostri cimiteri e, in questo caso, proprio per quello di Mestre. Un gesto di attenzione verso i luoghi del ricordo dei nostri cari che non ci sono più”.

 


Condividi sui social