redazione@tgplus.it
TG+

Treviso esce dalla rete discriminazioni – TG Plus

1.34KViews
Condividi sui social

Notizie 4 febbraio – edizione pomeriggio

Attualità. Treviso esce dalla rete discriminazioni

ll Comune di Treviso ha deciso di uscire dalla “Rete Nazionale delle pubbliche amministrazioni anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere”. La decisione è stata presa venerdì mattina dalla giunta Conte, annullando quella presa da Manildo 5 anni fa. Ca’ Sugana ha spiegato che la decisione di concentrarsi su scuola e famiglia dipende dalla compresenza di un altro organo preposto a combattere le discriminazioni sessuali,  il Garante dei diritti della persona istituito dalla Regione del Veneto. Ma naturalmente in Consiglio è già polemica, a partire dal M5S che per il tramite del suo rappresentante Domenico Losappio ha denunciata una decisione che riporterebbe la politica sociale trevigiana ai tempi bui di Gentilini.

Attualità. Provocazione Villa Emo “Diventi ipermercato”

Brutale provocazione di Romeo Scarpa, responsabile di Italia Nostra, che ha lanciato l’idea di trasformare in un ipermercato la palladiana Villa Emo di Fanzolo di Vedelago, messa in vendita dal Credito Trevigiano per 15 milioni di euro. Scarpa ha preso ad esempio il Fondaco dei Tedeschi a Venezia, trasformato nel 2016 in un centro commerciale di lusso. Per tutta risposta Marco Magnifico, il presidente del FAI, Fondo Ambiente Italiano, ha chiesto un incontro urgente col sovrintendente ai beni culturali Andrea Alberti, preoccupato per le notizie, le idee e le boutade più o meno provocatorie che stanno uscendo in questi giorni sul destino di Villa Emo.

Cronaca. Fermato al volante, ma non fornisce i documenti

Singolare scusante, quella adottata sabato notte da un automobilista per non declinare le proprie generalità alla Polstrada. L’uomo, individuato all’interno di una operazione di controllo del traffico, ha dichiarato di non riconoscere l’autorità dello Stato italiano proclamandosi cittadino veneto. Di fronte al diniego gli agenti hanno cercato di convincere il riottoso guidatore ma di fronte alla sua ostinazione sono stati costretti ad elevare la sanzione: oltre 2mila euro e la perdita di tre punti della patente. Identica sorte per un altro autista che, non rispettando l’alt, si è dato alla fuga cercando di seminare le Forze dell’Ordine anche a piedi.

Sport. Immensa Pozzobon, oro in acqua a Santa Fe

Meraviglioso successo della Caimana in Argentina nella gara inaugurale delle FINA Ultramarathon World Series 2019. La campionessa di Maserada ha tagliato per prima il traguardo della prova, condizionata da un cambio di location: invece del fiume Coronda, giudicato pericoloso dalle autorità locali per i livelli idrometrici fuori norma, i partecipanti si sono cimentati all’interno di un circuito ricavato nel porto di Santa Fe. Sabato la Pozzobon sarà di scena ancora in Argentina, a Rosario.


Condividi sui social