redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Ubriaco, minaccia la moglie con un coltello: in carcere – TG Plus NEWS Venezia

142Views
Condividi sui social

CRONACA. Ubriaco, minaccia la moglie con un coltello: in carcere

La scorsa settimana gli uomini del Commissariato di Polizia di Jesolo hanno arrestato un cittadino di origini tunisine residente nel territorio, accusato di maltrattamenti in famiglia. L’uomo, già con precedenti di polizia ed in stato di ebbrezza alcolica, avrebbe gravemente minacciato la moglie con un coltello da cucina. La donna, spaventata, sarebbe però riuscita a fuggire dall’abitazione ed a chiedere aiuto alla Polizia. Giunti sul posto i poliziotti  hanno trovato l’uomo nel tentativo di nascondere dietro la schiena un coltello da cucina di grandi dimensioni. Pertanto il cittadino tunisino, che già nel corso del 2023 si sarebbe reso responsabile di reiterati maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti della moglie, è stato come detto arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia e portato nella Casa Circondariale di Venezia.

CRONACA. Minaccia la Polizia con un coltello a serramanico: arrestato

Inoltre nei giorni scorsi i poliziotti del Commissariato di Jesolo, hanno scorto due cittadini stranieri che, alla vista della pattuglia di polizia, si sarebbero dati alla fuga scavalcando le recinzioni delle vicine abitazioni. Gli operatori, postisi al loro inseguimento, sono riusciti a raggiungere uno dei due, il quale avrebbe afferrato dalla tasca un coltello a serramanico e lo avrebbe puntato contro gli agenti i quali, nonostante ciò, sono riusciti a fermarlo ed a bloccarlo. Il giovane cittadino straniero, in Italia senza fissa dimora, è stato portato in Commissariato per gli accertamenti di rito e, a seguito di perquisizione, sono state trovate, oltre al coltello a serramanico lungo 21 cm, numerose banconote per un totale di oltre 800 euro, sul cui possesso lo stesso non ha saputo fornire alcuna giustificazione plausibile. L’uomo, pertanto, è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale oltre che per porto abusivo di arma da taglio.

CRONACA. Fermato nel corso di una lite, aggredisce i Carabinieri: arrestato

Nella mattinata del 17 aprile  durante un regolare servizio di controllo del territorio, i militari della Compagnia Carabinieri di Mestre hanno tratto in arresto un 27enne cittadino tunisino, irregolare, poiché presunto responsabile del reato “di resistenza a Pubblico Ufficiale”. Nello specifico, i militari sono intervenuti su pubblica via a seguito di una lite tra due persone e, dopo aver portato l’uomo in caserma per gli accertamenti di rito, sono stati aggrediti fisicamente dal giovane straniero, che ha altresì posto in essere gesti autolesionistici prima di essere definitivamente bloccato. Dopo l’udienza di convalida dell’arresto, la persona ristretta è stata sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di firma presso la polizia giudiziaria.

CRONACA. Vigonovo, in fiamme un garage

Poco prima delle 20 di ieri, i vigili del fuoco sono intervenuti in Via Garibaldi a Vigonovo per l’incendio di un garage: nessuna persona è rimasta ferita. I pompieri accorsi da Mestre e Padova con due autopompe, due autobotti, il carro aria e 16 operatori, hanno iniziato le operazioni di spegnimento. Le squadre hanno circoscritto le fiamme, evitando il coinvolgimento delle vicine abitazioni. Bruciato tutto il contenuto all’interno del garage. Salvato l’impianto fotovoltaico posto sul tetto della struttura. Le cause delle fiamme di probabile natura elettrica sono al vaglio dei tecnici dei vigili del fuoco. Le operazioni di completo spegnimento e bonifica e la messa in sicurezza dell’impianto fotovoltaico sono terminate alle 2.


Condividi sui social