TG+TG+ Venezia

Veneziano ricercato per truffa arrestato a Mestre dai Carabinieri – TG Plus NEWS Venezia

126Views
Condividi sui social

CRONACA. Veneziano ricercato per truffa arrestato a Mestre dai Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Mestre hanno arrestato un cittadino italiano, veneziano, ma di fatto senza fissa dimora già colpito da pena detentiva, ammesso però al beneficio della sospensione. Il nuovo arresto è stato ordinato dal Tribunale di Perugia, che ha disposto l’accompagnamento in carcere per l’accusa di truffa, in riforma della citata sospensione, dovendo scontare 6 mesi di reclusione. Questa mattina non appena individuato l’uomo, i Militari dell’Arma lo hanno portato in carcere a Venezia, a disposizione dell’’autorità Giudiziaria procedente.

CRONACA. Demolita l’edicola in via Cappuccina a Mestre

Il Comune di Venezia ha iniziato oggi i lavori di rimozione dell’edicola che si trova in via Cappuccina all’angolo con via Cavallotti, davanti alla sede dell’Istituto Comprensivo Giulio Cesare. La struttura era chiusa da 6 anni e oltre al suo inutilizzo era diventata punto di degrado dell’area. Andando incontro anche alle richieste dei residenti e visto che il privato non ha esercitato il rinnovo della concessione per l’utilizzo della struttura si è deciso di procedere alla rimozione. Una scelta che, oltre a migliorare il decoro, consentirà di far proseguire la pista ciclabile e rendere più comodi e sicuri gli spazi per l’ingresso dei genitori e dei bimbi all’interno della scuola. I lavori si concluderanno domani mattina.

SANITA’. Cardiochirurgia dell’Angelo: nel 2022, più interventi che negli anni pre-Covid19

Con gli 820 interventi effettuati nel corso del 2022, la Cardiochirurgia dell’Ospedale di Mestre supera i livelli pre-Covid. “Nell’anno precedente alla pandemia – ha sottolineato oggi il Direttore Generale dell’Ulss 3 Serenissima, Edgardo Contato – la Cardiochirurgia del nostro Ospedale HUB aveva eseguito 816 interventi; poi il rallentamento a causa del Covid19: 711 interventi nel corso del 2020, 785 nel corso del 2021. Sia chiaro: il rallentamento nei due anni della pandemia è stato lieve: nonostante tutte le difficoltà, infatti, abbiamo registrato un calo inferiore al 15% dell’attività. Ma chiudere il 2022 con numeri superiori a quelli registrati nell’era pre-Covid19 è per noi un grande successo e una grande soddisfazione”.

CULTURA. Proroga della mostra di Kandinsky sino a Pasquetta

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha annunciato la decisione di prorogare sino al 10 aprile, ovvero sino a Pasquetta, la mostra “Kandinsky e le Avanguardie. Punto, Linea e superficie” organizzata e proposta al Centro Culturale Candiani di Mestre dal Comune e da Fondazione MuVe, con la curatela di Elisabetta Barisoni. La mostra, aperta al pubblico lo scorso 30 settembre, è già stata visitata da 25.000 persone (cifra record assoluto nella storia delle mostre del Candiani) e sta vivendo un crescendo continuo di visitatori. E, aspetto di ancora maggior interesse, il pubblico è formato soprattutto da giovani e giovanissimi, dato non proprio usuale per le mostre.

 


Condividi sui social