redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

COVID, da oggi obbligo di super green pass – TG Plus NEWS Venezia

919Views
Condividi sui social

CRONACA. COVID, da oggi super green pass

Da oggi, lunedì 10 gennaio, è scattato l’obbligo del super green pass, ovvero il certificato verde rafforzato, per trasporti e mezzi pubblici, nonché alberghi, ristoranti all’aperto, piscine, piste da sci e stadi. Questo significa che i non vaccinati potranno spostarsi solo a piedi o utilizzando mezzi privati, e dovranno rinunciare a ristoranti, alberghi e tutte le attività sociali anche all’aperto. C’è però una deroga al 10 febbraio per gli scuolabus dedicati agli studenti over 12 e per gli abitanti delle Isole, i quali potranno spostarsi con il green pass base, ma solo per motivi di salute o di studio.

CRONACA. COVID, 7.492 nuovi casi di contagio in Veneto, 1.249 nel veneziano

Emergenza COVID-19. Il bollettino di Azienda Zero di oggi, lunedì 10 gennaio, dato riferito alle 8, registra rispetto alle 8 di ieri, 7.492 nuovi casi di contagio in Veneto, dei quali 1.249 in provincia di Venezia. In Regione il numero degli attualmente positivi è a quota 190.199, dei quali 30.063 nel veneziano. Complessivamente, dall’inizio della pandemia sono stati registrati 771.246 contagi nel territorio regionale, 126.856 nella provincia veneziana. Situazione ricoveri: sono attualmente 1.437 i pazienti positivi al COVID in cura negli ospedali veneti, nelle aree non critiche, 201 nelle terapie intensive.

CRONACA. Profilassi anti-COVID,  1.707.868 dosi nel veneziano

Stando agli ultimi dati, relativi alla 23.59 del 9 gennaio, in Veneto sono state somministrate un totale di 9.501.506 dosi di vaccino. Nella giornata di ieri sono state vaccinate 40.675 persone. Inoltre, 2.030.725 hanno ricevuto finora la dose addizionale. Guardando alle singole aziende sanitarie del territorio veneziano, nell’Ulss 3 Serenissima sono state finora somministrate 1.251.465, nell’Ulss 4 Veneto Orientale le dosi sono 456.403.

CRONACA. Morte Silvia Tortora, il cordoglio di Zaia

“Il giornalismo italiano di qualità perde una dei suoi migliori interpreti. Con Silvia Tortora se ne va una brava giornalista, un’ottima scrittrice, ma anche una testimone equilibrata e corretta di una fase storica difficile come fu quella della condanna al Padre Enzo Tortora e la sua morte”. Così il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ricorda la figura della giornalista e scrittrice Silvia Tortora, morta prematuramente nella notte. “Ai suoi famigliari, a chi le ha voluto bene e a chi ha avuto la fortuna di lavorare con lei – dice Zaia – esprimo le mie più sincere condoglianze”. “Silvia Tortora è stata più di una brava giornalista – prosegue Zaia – costruendosi con il suo poliedrico lavoro la caratura di una donna di cultura a tutto tondo. Mancherà a tutti coloro – conclude – che apprezzano la serietà, la professionalità, e l’umanità che ha caratterizzato una vita stroncata troppo presto”.


Condividi sui social