redazione@tgplus.it
TG+

Incidenti stradali, Zaia scrive a Conte – TG Plus NEWS

981Views
Condividi sui social

Notizie 8 gennaio – edizione pomeriggio

 

Cronaca. Incidenti stradali, Zaia scrive a Conte

“Facciamo squadra per rispondere alle tante tragedie della strada con una grande campagna di sensibilizzazione nazionale.”. E’ questo il senso di una lettera che il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha inviato oggi al Premier Giuseppe Conte e al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli. Il dettaglio completo su Notizieplus.it

Attualità. Conegliano, brutte notizie per il referendum sui pesticidi

ll referendum contro i pesticidi a Conegliano “non sembra ammissibile”. Lo dice il Ministero dell’Interno, e lo si legge nella risposta al quesito, inviato dall’amministrazione, sull’ammissibilità del referendum consultivo comunale, sulla base del quale si vorrebbe impedire l’uso della chimica in agricoltura su tutto il territorio di Conegliano. Pare in sostanza che autorizzando il referendum contro i pesticidi il comune entrerebbe in una materia che non gli compete, essendo l’uso di certi prodotti disciplinato da leggi europee, statali o regionali.

Cronaca. Venerdì i funerali di Enrico Crosato

Si è spento nel giorno dell’Epifania, lo scorso lunedì 6 gennaio Enrico Crosato, il 27enne di Quinto amante degli animali e dello sport, che militava nello Sporting Quinto Futsal. Dopo una malattia incurabile Enrico lascia mamma Roberta e papà Reno, il fratello Devis con Martina, gli zii, i cugini, le nonne e tanti amici.I funerali si svolgeranno venerdì 10 gennaio alle 14.30, nella chiesa parrocchiale di San Giorgio a Quinto. Questa sera invece, alle 18, sarà recitato il rosario.

Cronaca. Traffico rifiuti, tutti assolti alla Vidori

Il fatto non sussiste ed il fatto non costituisce reato: con queste motivazioni ieri il colleggio giudicante ha assolto gli ex vertici dell’azienda di Vidor, specializzata nella raccolta, stoccaggio e smaltimento di rifiuti speciali tossico-nocivi. Secondo i giudici era insussistente l’accusa mossa dalla Procura di associazione a delinquere a carico dei dirigenti imputati, accusati di aver trattato in maniera illecita sostanze destinate alla distruzione in Germania. Nel processo la Regione Veneto si era costituita parte civile.


Condividi sui social