redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Jesolo Air Show, rinvio al 2022 – TG Plus NEWS Venezia

693Views
Condividi sui social

CRONACA. Jesolo Air Show, rinvio al 2022

Jesolo Air Show, la manifestazione aerea tra le più importanti d’Italia che si svolge sul litorale dal 1995 dà l’arrivederci al 2022. Dai colloqui intercorsi negli ultimi giorni con tutti i soggetti coinvolti nell’evento sono emerse le difficoltà di applicare nel concreto le necessarie misure per il contenimento della pandemia  e assicurare così il regolare svolgimento della manifestazione, ricordate anche dall’Azienda sanitaria Ulss4 Veneto Orientale. Le disposizioni attualmente in vigore richiederebbero il contingentamento di oltre 4 chilometri di arenile, tra il 5° accesso al mare di via Dalmazia a piazza Marina, che nei piani di sicurezza è considerata area della manifestazione. Ciò significherebbe il presidio degli accessi che insistono su quest’area, la creazione di apposti varchi per l’ingresso del pubblico con previsione di posti a sedere preassegnati, la necessità di evitare il superamento della capienza massima di persone che possono assistere allo spettacolo aereo e l’obbligo di verifica delle certificazioni verdi COVID-19. Dopo una attenta valutazione e riscontrata l’impossibilità di applicare le misure necessarie su un’area così vasta, l’amministrazione comunalel’Aeroclub friulano e il direttore della manifestazione, il Colonnello Alberto Moretti, i tre soggetti organizzatori dello Jesolo Air Show, di comune accordo e in via prudenziale hanno deciso di annullare l’appuntamento previsto sul litorale l’11 settembre.

ATTUALITA’. Sfilata Dolce&Gabbana, l’ordinanza per piazza San Marco e Pescheria di Rialto

Il Comando della Polizia locale ha emanato un’ordinanza dirigenziale per regolamentare l’accesso a piazza San Marco e alla Pescheria di Rialto in occasione della sfilata di alta moda degli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana in programma domenica 29 agosto dalle ore 19 alle 20. Il provvedimento prevede che in quella giornata, dalle ore 17 alle 21.30, e comunque fino a cessate esigenze, sia interdetto: l’accesso a piazza San Marco dal ponte della Paglia e dal ponte della Zecca, nonché all’area delimitata con tendiflex compresa tra la basilica di San Marco, i piloni porta pennoni e la loggetta del Sansovino. Nella stessa fascia oraria la Polizia locale potrà dirottare il traffico pedonale e organizzarlo con l’istituzione di sensi unici e di temporanei obblighi e divieti facendo transennare le aree interdette. L’ordinanza prevede inoltre che sempre nella giornata del 29 agosto, dalle ore 19.30 alle 21, sia interdetto l’accesso alla fondamenta dei Giardini ex Reali dal ponte dell’Accademia dei pittori, mentre l’area tra questo ponte e quello della Zecca dovrà rimanere sgombera. Dalle ore 20 del 29 agosto alle 2 del 30 agosto la Polizia locale potrà invece regolare l’accesso alla zona della Pescheria di Rialto, garantendo in ogni caso l’accesso alle abitazioni private. L’inosservanza delle disposizioni comporterà una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro.

CRONACA. Maltempo del 16 agosto: online i moduli per segnalare i danni subiti

La protezione civile comunale informa che a seguito degli intensi fenomeni meteorologici che hanno colpito il territorio della Regione del Veneto nella giornata del 16 agosto 2021, il Presidente della Regione, con decreto n. 123 del 17 agosto 2021, ha dichiarato lo stato di crisi per le eccezionali avversità atmosferiche verificatesi. I privati e le imprese che abbiano subito dei danni possono segnalarli al Servizio comunale di Protezione civile, compilando la modulistica scaricabile al seguente link: https://www.comune.venezia.it/protezionecivile . Si evidenzia che possono essere indicati esclusivamente i danni verificatisi il giorno 16 agosto e che la trasmissione della documentazione non dà diritto ad alcun contributo. La raccolta delle segnalazioni, infatti, è finalizzata ad una prima quantificazione complessiva dei danni ed alla perimetrazione del territorio interessato dagli eventi calamitosi. Per informazioni è possibile contattare telefonicamente il Contact center unico del Comune di Venezia al numero 041 041.

CRONACA. Confcommercio e Ulss 3 insieme per i tamponi ai turisti ospiti

Confcommercio Unione Metropolitana di Venezia e Ulss 3 Serenissima hanno sottoscritto in questi giorni un accordo che consente ai turisti di effettuare, tramite una veloce prenotazione presso la struttura dove sono ospitati e grazie ad una apposita piattaforma messa a disposizione della stessa Azienda Sanitaria, il test con tampone (antigenico rapido e molecolare), pagando il servizio direttamente al gestore della struttura, il quale poi a sua volta, corrisponderà all’Ulss 3 il dovuto sulla base del report rilasciato dalla stessa dei tamponi effettuati sui propri ospiti.Ma cosa deve fare il turista che necessita di un tampone prima del rientro in patria? La prenotazione dei test da parte delle strutture ricettive sarà effettuata online attraverso il servizio di prenotazione “ZeroCoda”, dove saranno inseriti i dati del turista e quelli della struttura ricettiva che lo ospita; a tal fine l’Azienda sanitaria invierà ai soggetti interessati un link attraverso il quale le strutture ricettive potranno prenotare l’esecuzione dei test scegliendo la data e l’orario a loro più consono. La sede di svolgimento del tampone è presso la sede del Punto di Primo Soccorso di Piazzale Roma, Ponte della Libertà 1961, Venezia.


Condividi sui social