redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

TG Plus NEWS Venezia 17 agosto, edizione del mattino

917Views
Condividi sui social

CRONACA. Venezia, scontro tra barchino e mezzo Actv

Due incidenti nautici hanno funestato la domenica successiva al Ferragosto. Il più grave si è verificato ieri sera, poco prima delle 21, vicino all’Arsenale a Venezia. Per cause in corso di accertamento, si sono scontrati un barchino con 4 persone a bordo e un mezzo dell’Actv. I quattro occupanti del barchino sono tutti finiti in acqua e sono stati recuperati dallo stesso personale del mezzo Actv.  Tutti e quattro sono rimasti feriti,  due in modo più grave sono stati ricoverati all’ospedale dell’Angelo di Mestre, gli altri all’ospedale di Venezia. Sul posto quattro squadre dei vigili del fuoco, con due autopompe lagunari e una barca da marittima. Presenti anche i sommozzatori per il recupero del barchino e la Capitaneria di Porto. Nel pomeriggio di ieri, invece,  i pompieri erano intervenuti in canale di Valle a Chioggia per un’imbarcazione semi affondata.

CRONACA. Ragazzina violentata in spiaggia

Una drammatica notizia di cronaca arriva da Lignano. Una ragazzina 15 enne, residente in provincia di Venezia, è stata oggetto di una violenza di tipo sessuale. Il fatto, su cui sta indagando la squadra mobile della questura di Udine, sarebbe avvenuto nella notte di Ferragosto. La ragazzina si trovava in vacanza con i genitori. Era quasi l’una di notte e la violenza si sarebbe consumata davanti all’arenile del Lungomare Trieste. Le analisi dei medici dell’ospedale di Latisana avrebbero confermato la violenza sessuale.  Sono così scattate le indagini della polizia, che nella serata di ieri hanno  portato all’individuazione di tre minorenni. Di questi, due ragazzi sono stati sottoposti al fermo di polizia giudiziaria. Mentre un terzo è stato denunciato.

CRONACA. Ventenne travolto dal treno

Investimento ferroviario, dopo le 21 di ieri, lungo la linea Venezia-Trieste, tra Marcon e Quarto d’Altino. La vittima sarebbe un giovane di 20 anni e l’ipotesi più probabile è che si tratti di un gesto estremo. In un primo momento si era pensato, invece, all’investimento di un ciclista. Il macchinista del treno aveva infatti riferito di aver sentito durante l’investimento un rumore metallico, ipotizzando fosse una bicicletta. Sono scattate le ricerche dei pompieri e degli agenti della Polfer. Ma si è accertato nel corso della serata che il rumore metallico sarebbe stato generato da un pezzo della locomotiva, che nell’urto si è staccato.

CRONACA. Rissa a Jesolo, denunciati tre giovani

Sono stati identificati e denunciati tre giovani, ritenuti responsabili del pestaggio di un loro coetaneo avvenuto a Jesolo. Era il 21 giugno scorso e in piazza Mazzini si era scatenata una rissa tra due bande di giovani, in tutto una trentina di ragazzi. Nella colluttazione, un giovane rimase ferito a terra. Il ragazzo è stato poi trasferito in ospedale, insieme ad altri due amici feriti. Le indagini condotte dalla polizia si sono avvalse dei fotogrammi dei numerosi video realizzati dai giovani presenti in piazza e acquisiti dalle forze dell’ordine. Video che sono stati confrontati con le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti in zona. Si è arrivati così all’identificazione dei tre giovani, tutti maggiorenni, che sarebbero stati protagonisti del pestaggio. I ragazzi risiedono a Mira, dove abita anche il giovane aggredito.

 


Condividi sui social