redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Tragedia di Mestre, i feriti migliorano ma dieci restano in terapia intensiva – TG Plus NEWS Venezia

241Views
Condividi sui social

CRONACA. Tragedia di Mestre, i feriti migliorano ma dieci restano in terapia intensiva

Tragedia dell’incidente dell’autobus a Mestre. Attualmente risultano ricoverati presso gli ospedali del Veneto 15 pazienti coinvolti nell’incidente, dei quali 3 minorenni. 10 di loro sono in reparti di terapia intensiva, 4 nei reparti di chirurgia, 1 in pediatria. Per quanto riguarda gli ospedali del veneziano: a Mestre  sono ricoverati 5 pazienti, uno dei quali è in condizioni critiche, due in condizioni discrete e due in decorso regolare. A Dolo un paziente, le cui condizioni sono migliorate. a Mirano  uno le cui condizioni sono migliorate e che verrà dimesso oggi dalla terapia intensiva.

CRONACA. Passepartout artigianale per svuotare i registratori di cassa: due denunciati

Nei giorni scorsi la squadra investigativa del Commissariato di Mestre avrebbe identificato e, successivamente, denunciato all’Autorità Giudiziaria due cittadini stranieri sospettati di aver compiuto svariati furti, almeno 6 dall’inizio del 2023 in tutto il territorio nazionale, adottando il medesimo modus operandi. Gli stessi, infatti, avrebbero fatto ingresso in alcuni supermercati nel normale orario di apertura al pubblico, individuando registratore di cassa in una postazione priva di operatore e, probabilmente utilizzando un passepartout da loro realizzato, sarebbero stati in grado di aprire il registratore di cassa, senza dover lasciare alcun segno di effrazione, e ne avrebbero asportato il contenuto. In tal modo, i due presunti rapinatori sarebbero stati in grado di sottrarre e ad impossessarsi di svariate migliaia di euro in contanti.

CRONACA. Trova bombe della Grande Guerra mentre lavora in garage

La sala operativa della Polizia di Stato di Venezia è intervenuta a seguito della segnalazione di un cittadino che aveva rinvenuto materiale bellico verosimilmente appartenente alla Grande Guerra mentre eseguiva dei lavori nel suo garage. La segnalazione attivava immediatamente l’equipaggio di Volante Terrestre che accertava la presenza, in alcuni contenitori di plastica, di bombe a mano e di mine e procedeva all’attivazione della Squadra Artificieri.   Gli specialisti, giunti sul posto, dopo aver verificato le condizioni di sicurezza di conservazione procedevano al sequestro di numerose cartucce per arma lunga, per arma corta e di bombe a mano, alcune dotate ed altre prive di congegno di attivazione.

CRONACA. Spacciatore non rispetta l’obbligo di firma: portato in carcere

Nel pomeriggio del 30 settembre i Carabinieri di Mestre  hanno riconosciuto nei pressi del centro un
cittadino tunisino sul conto del quale pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere in aggravamento all’ordine di presentazione alla polizia giudiziaria, al quale non aveva mai ottemperato. L’uomo era stato arrestato lo scorso giugno quando, durante i servizi svolti nel quartiere Piave, era stato fermato dopo aver occultato una dose di cocaina e visto ingerire degli ovuli, rivelatisi poi contenere droga.  Dopo essere stato fermato e portato in caserma per gli atti di rito, è stato portato nella Casa Circondariale di Venezia.


Condividi sui social