redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Va a sporgere una denuncia, si scopre che deve scontare oltre 4 anni: arrestata – TG Plus NEWS Venezia

231Views
Condividi sui social

CRONACA. Va a sporgere una denuncia, si scopre che deve scontare oltre 4 anni: arrestata

Il 5 aprile a Cavarzere  i militari della locale Stazione hanno arrestato una 48enne del luogo in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Bologna dovendo espiare un cumulo pene di 4 anni, mesi 3 e giorni 22 di reclusione per reati “contro la persona e il patrimonio”, commessi nel lasso temporale compreso tra il 2012 ed il 2024. Il provvedimento restrittivo è stato notificato alla donna dopo che la stessa si era recata in Caserma per sporgere una denuncia di reato. Al termine delle formalità di rito, l’arrestata è stata portata presso la Casa di Reclusione di Venezia.

CRONACA. Pellestrina, sequestrati 250 chili di vongole veraci non tracciate

I Carabinieri della Compagnia di Chioggia, a Pellestrina, hanno elevato sanzioni amministrative pe  2.000 euro nei confronti di un pescatore dell’isola che, all’interno della sua imbarcazione, deteneva 250 kg di “vongole veraci” prive di documento di registrazione, per un valore commerciale di circa 3.000 euro.I prodotti ittici sono stati sequestrati e reimmessi in mare per il ripristino del ciclo vitale.

CRONACA. Carcere di Santa Maria Maggiore, raggiunto un accordo per migliorare la gestione del lavoro

I sindacati della Polizia Penitenziaria comunicano di aver raggiunto un accordo con la direzione del carcere circondariale Santa Maria Maggiore di Venezia, rappresentata da Enrico Farina, per la stipula del Protocollo di Intesa Locale finalizzato a migliorare la gestione del lavoro all’interno della struttura. “Siamo soddisfatti del risultato raggiunto” – spiega il delegato territoriale aggiunto della Cisl Fns Matteo Iannuzzi – perché si tratta di un ottimo traguardo per Venezia e per i colleghi che vi lavorano. I sindacati della Polizia Penitenziaria ringraziano la direzione del carcere circondariale Santa Maria Maggiore di Venezia per la collaborazione e l’impegno dimostrati durante il processo negoziale e si impegnano a vigilare affinché gli accordi raggiunti vengano rispettati e implementati nel miglior modo possibile”.

CRONACA. Biolo (Cisl Veneto): “Non si possono confermare gli insegnanti di sostegno sul gradimento delle famiglie”

“Non condividiamo la proposta del disegno di legge Semplificazioni di introdurre un meccanismo per confermare, su richiesta della famiglia, il docente di sostegno (supplente al 31 agosto o 30 giugno) in servizio sul posto di sostegno nell’anno scolastico precedente”. Lo sostiene la Segretaria generale della Cisl Scuola Veneto Sandra Biolo, commentando il disegno di legge che consente alle famiglie di confermare i supplenti di sostegno dal prossimo settembre, ferma restando la disponibilità del posto e fatte salve le operazioni relative al personale con contratto a tempo indeterminato. “Non si possono confermare i docenti di sostegno – spiega Biolo – sulla base dell’indice di gradimento delle famiglie dell’alunno disabile. La continuità didattica è un valore in cui crediamo ma si può promuovere in tutt’altro modo”.

 


Condividi sui social