redazione@tgplus.it
TG+TG+ Treviso

50 euro di multa se non pulisci la pipì del tuo cane in città – TG Plus NEWS Treviso

964Views
Condividi sui social

CRONACA. Le borracce per i cani piacciono, code a Treviso

Oggi entrerà in vigore un’ordinanza sindacale – in vista della modifica del regolamento di Polizia Urbana – per il mantenimento dell’igiene e del decoro delle zone di pregio e aree pubbliche: tutti i proprietari di cani che verranno colti mentre l’animale fa i bisogni su muri e colonne senza adottare le necessarie misure per la pulizia delle stesse (una bottiglietta d’acqua o una borraccia) si vedranno elevare un verbale da 50 euro.  Il Comune di Treviso regala borracce per l’abbeveramento e la lavatura dei bisogni dei cani. Il progetto si chiama “Treviso Pulita” ed è finalizzato, nel suo primo step, alla cura dell’igiene di strade, portici e piazze della Città. Nel fine settimana il banchetto allestito in collaborazione tra Comune ed Enpa aveva a disposizione mille borracce, tutte andate a ruba. Le persone hanno anche fatto delle lunghe code per potersene aggiudicare una. 

SANITA’. Morto in casa di riposo e contagi alla Zanusso

Il decesso inserito nel report di questa mattina è riferito a un 91 ospite di una Casa di Riposo del Distretto Asolo. All’ex Caserma Zanusso di Oderzo, a seguito di cinque positività emerse nei giorni scorsi, il Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 2, sentito anche il responsabile della struttura, si era attivato per l’esecuzione, ieri, dei tamponi ai contatti. Poiché gli ospiti dell’ex Zanusso si sono rifiutati di eseguire i test, non essendo stato possibile stabilire la presenza di eventuali altri positività negli ospiti, impegnati in attività lavorative sul territorio (quindi che presentavano rischio di contagio), per motivi di salute pubblica è stata disposta la quarantena per tutti gli attuali 175 ospiti della struttura. Dei cinque positivi uno è ricoverato all’ospedale di comunità di Vittorio Veneto, gli altri quattro, asintomatici, sono in isolamento all’interno della struttura. In settimana saranno testati gli operatori. 

CULTURA. Il dipinto della scuola di Tiziano risplende

Inaugurazione ufficiale sabato a Treviso dell’affresco raffigurante “La Madonna con Bambino tra Sant’Antonio a sinistra e la Santa Donatrice a destra” risalente al XVI secolo che si trova collocato in via indipendenza (civico 4) e appartenente alla scuola di Tiziano. Da oggi trevigiani e i turisti tornano a rivedere il dolcissimo volto della Madonna che accudisce amorevolmente il Bambino disteso sulle sue ginocchia che le intemperie del tempo e l’inquinamento avevano finora precluso. Un restauro che è stato possibile grazie all’impegno del Lions Club Treviso Host e del supporto di CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia che consente ora di veder concretizzarsi il percorso espositivo all’aperto della città affrescata di Treviso diventando quindi un’ulteriore attrattiva per l’economia turistica del territorio.

SPORT. Prima partita a porte aperte dopo il lockdown

Il Tenni apre le proprie porte ai tifosi, per la prima in casa della squadra biancoceleste Treviso Ac., domenica 4 ottobre, per la partita contro il Santa Lucia di Piave. Lo stadio del capoluogo trevigiano si prepara quindi ad accogliere i propri tifosi e non nel massimo rispetto delle disposizioni in attuazione per l’emergenza Covid.  Da martedì 29 settembre a venerdì 2 ottobre, dalle ore 15 alle 19, si svolgerà la prevendita in presenza allo stadio dove il tifoso dovrà indicare il nome e cognome dei destinatari dei biglietti. Domenica dalle 9,30 alle 12,30. Il biglietto acquistato in prevendita garantirà l’entrata diretta previa effettuazione misure di sicurezza anti covid (misura temperatura). Per la prevendita occorre recarsi allo Stadio Tenni entrando dall’ingresso 2 per recarsi presso la segreteria.


Condividi sui social