redazione@tgplus.it
TG+

Tg Plus 18 luglio ed. mattino

852Views
Condividi sui social

Nubifragio: canali esondati per cattiva manutenzione.

Cronaca. Un’ora di pioggia, quella di lunedì notte, ha mandato in tilt la rete idrografica, e i cittadini si chiedono se si potesse evitare tenendo i canali puliti e liberi da detriti. Ieri mattina erano a decine gli abitanti di Cornuda che armati di idrovore, pompe e badili cercavano di ridare un aspetto normale a strade, case, aziende. Sono di centinaia di migliaia di euro i danni, secondo le prime stime. Particolarmente colpite alcune aziende private, con danni fino a 50 mila euro ciascuna.

Emergenza degrado ai giardini di Sant’Andrea.

Cronaca. L’area che si sviluppa intorno ai Giardini Sant’Andrea è sempre stata al centro delle polemiche per le scene di degrado che si sono verificate.Il sindaco Mario Conte ha deciso di armare i vigili urbani con il Taser, la pistola elettronica che con una scarica paralizza l’aggressore, dopo che lunedì sera due agenti della polizia locale sono finiti in ospedale, contusi e graffiati, per aver invitato due coppie di africani, ai Giardini, a non consumare alcolici.

Lo sfogo di uno dei tre dipendenti licenziati al San Camillo.

Sanità. “Non siamo delinquenti. Ci vediamo davanti al giudice. E’ tutto è stato dichiarato al fisco, abbiamo pagato le tasse, era tutto chiaro e trasparente. Ci sentiamo vittime di un’ingiustizia.” Parole dure e nette quelle di uno degli infermieri licenziati la scorsa settimana dalla casa di cura San Camillo, per doppio lavoro, avendo svolto prestazioni extra per altre strutture sociosanitarie della zona. Con i colleghi in questi giorni sta consultando sindacati e legali.

Imprese trevigiane sempre più tassate.

Attualità. Per le piccole imprese trevigiane le tasse sono sempre più pesanti. Nel 2018 la percentuale di introiti che se ne va in imposte e tributi di ogni genere, sale al 57,1 per cento, sempre al di sotto della media nazionale. Nel nostro Paese, le condizioni di chi fa impresa sono fortemente differenziate: basta cambiare Comune e la pressione fiscale sull’impresa è molto differente, spiega una nota diffusa ieri da Cna Treviso. il reddito medio di un imprenditore con attività a Treviso si attesta a 1.786 euro, valore che lo colloca al diciottesimo posto in Italia. Posizione che colloca la Marca al terzo posto in Veneto.


Condividi sui social