redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Marghera, danneggia la statua della Madonna: denunciato – TG Plus NEWS Venezia

1KView
Condividi sui social

CRONACA. Marghera, danneggia la statua della Madonna: denunciato

Intorno all’una di questa notte è giunta alla sala operativa la segnalazione, da parte di un cittadino, dell’avvenuto danneggiamento della statua della Madonna sita in Piazzale Giovanacci a Marghera, dalla quale erano state asportate la testa e le mani. Giunte immediatamente sul posto, le Volanti hanno acquisito la testimonianza del richiedente; le immediate ricerche e la dettagliata descrizione del cittadino che aveva
assistito alla scena hanno consentito di individuare, pochi minuti dopo, in zona, un soggetto, trentunenne palestinese, corrispondente alla descrizione fornita. L’uomo, accompagnato in questura per accertamenti, è risultato regolare sul territorio italiano, titolare di un documento di viaggio per rifugiati rilasciato dal Belgio. Sono state visionate le immagini acquisite da una telecamera cittadina, che hanno ulteriormente confermato la responsabilità dell’uomo, deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di “offese ad una confessione religiosa tramite danneggiamento di cose”.
“Un gesto che offende la nostra città, la nostra storia e i nostri valori – commenta il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro – Una ferma condanna per un atto vile, che mira a ferire la nostra sensibilità. Ho subito dato disposizione ai tecnici dei Lavori Pubblici – prosegue Brugnaro – perché la statua sia prontamente riparata e riportata al suo splendore. Ringrazio gli agenti delle Forze dell’Ordine che sono prontamente intervenuti”.

CRONACA. Jesolo, guida con patente revocata e assicurazione scaduta: sanzionato

Ieri pomeriggio a Jesolo gli agenti della Polizia Locale hanno fermato un’utilitaria segnalata dal sistema “targasystem” sprovvisto di copertura assicurativa. L’automobilista alla guida, originario del Marocco e residente nel bellunese è risultato in possesso di una patente di guida apparentemente fotocopiata e mal plastificata, oltre a documenti assicurativi scaduti ad inizio novembre. Il conducente ha segnalato al personale di Polizia locale di non possedere una patente italiana, poiché revocata nel 2000 e impossibilitato a conseguirne una nuova, ha fotocopiato e plastificato la patente ottenuta in Marocco. Alla luce di questi accertamenti, gli agenti hanno contestato violazioni al codice della strada, con verbale di sanzione per guida con patente revocata che prevede sanzione amministrativa di almeno 5.100 euro circa e sottoposto a fermo amministrativo il veicolo, di proprietà della compagna. È stata inoltre emessa sanzione di 868 euro per possesso di assicurazione scaduta e denunciato per uso di atto falso. Nel corso delle verifiche, il conducente, dichiaratosi di nazionalità marocchina non è stato in grado di esibire un documento personale di riconoscimento né tantomeno di dimostrare la regolarità del soggiorno in Italia. È stata quindi avviata la procedura di fotosegnalamento e l’automobilista si è reso disponibile ad essere accompagnato presso il commissariato di pubblica sicurezza di Jesolo per espletare le procedure necessarie.

ATTUALITA’. Covid-19, tavolo permanente: domani incontro con rappresentanti di Camera, Senato ed Europarlamento

Continuano le sedute del tavolo permanente sulla situazione economica derivante dallo stato di emergenza sanitaria da Covid-19, volute e organizzate dall’assessore al Commercio e Attività produttive Sebastiano Costalonga. L’appuntamento di domani, venerdì 27 novembre, alle ore 15, vedrà la partecipazione di alcuni rappresentanti di Camera, Senato ed Europarlamento, insieme ai capigruppo del Consiglio comunale, al fine di condividere iniziative e progetti volti a configurare meglio la ripresa commerciale post Covid e presentare istanze concrete sia a livello nazionale che europeo. Si ricorda che il gruppo di lavoro permanente, attento alla grave situazione economica derivante dallo stato emergenziale in corso, si avvale delle competenze di varie associazioni commerciali e artigianali cittadine, di rappresentanti di più parti politiche e delle categorie di settore. La video conferenza sarà trasmessa in streaming dal sito del Comune di Venezia al seguente link: https://live.comune.venezia.it/it/2020/11/tavolo-permanente-situazione-economica-derivante-da-stato-emergenza-sanitaria-covid-19

ATTUALITA’. San Donà, contributo straordinario di 100 mila euro per lo sport

Un contributo straordinario di oltre 100.000 euro, da destinare al cuore sportivo di San Donà duramente colpito da questi mesi difficili. L’Amministrazione ha scelto infatti di destinare l’importo di 114.500 euro proprio alle Società sportive, a seguito di un importante percorso di analisi dei fabbisogni che ha coinvolto tutte le Società sportive iscritte all’Albo dell’Associazionismo del Comune di San Donà di Piave. Hanno risposto alla richiesta 29 Società. Spiega Stefano Serafin, assessore a Sport e Qualità della Vita: “è una decisione senza precedenti, come d’altronde questa situazione è senza precedenti. La pandemia aveva messo a rischio la stessa sopravvivenza di alcune realtà sportive, e di conseguenza abbiamo ritenuto doveroso intervenire. Vorrei sottolineare anche il senso di responsabilità di alcune Società che, valutando di non avere avuto danni consistenti, hanno scelto volontariamente di rinunciare al contributo a cui avevano diritto: una scelta che denota un grande spirito civico”.


Condividi sui social