redazione@tgplus.it
TG+TG+ Venezia

Papa Francesco: “Venezia terra che fa fratelli” – TG Plus NEWS Venezia

196Views
Condividi sui social

CRONACA. Papa Francesco: “Venezia terra che fa fratelli”

Ieri,  domenica 28 aprile, giornata storica per la città lagunare, con la visita a Venezia di Papa Francesco. Il momento clou è stato in Piazza San Marco dove il Pontefice ha celebrato la santa messa, e dove lo attendevano, quasi 10 mila fedeli e religiosi, arrivati alle prime ore dell’alba e controllati dalle autorità tra le 6:30 e le 9 all’ingresso dei 5 varchi cui hanno avuto accesso con un codice QR individuale. . “Costruita sulle acque e riconosciuta per questa sua unicità come uno dei luoghi più suggestivi al mondo – ha detto Bergoglio durante l’omelia  – Venezia è un tutt’uno con le acque su cui sorge, e senza la cura e la salvaguardia di questo scenario naturale potrebbe perfino cessare di esistere”. Non si sono registrate particolari criticità, grazie all’imponente sistema di presidio coordinato dalla Prefettura di Venezia e oggetto di numerosi Comitati di Ordine e Sicurezza Pubblica.

CRONACA. Falsi appalti al Mercato di Padova, committenti anche da Venezia

Le Fiamme Gialle di Treviso hanno scoperto falsi contratti d’appalto per 18 milioni di euro al Mercato AgroAlimentare di Padova, utilizzati per mascherare le esternalizzazioni di lavoratori impiegati nel carico e scarico di prodotti ortofrutticoli. Sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Padova 30 imprenditori, due società sono state segnalate per responsabilità amministrativa dipendente da reato, poiché le violazioni tributarie erano a vantaggio dei loro amministratori. Sul piano amministrativo sono state irrogate sanzioni per 2,5 milioni di euro, per la violazione della normativa in materia di lavoro. Le imprese coinvolte nella frode sono 29, di cui due trevigiane, attive nel settore della logistica con alle dipendenze circa 150 lavoratori e un fatturato medio annuo complessivo di 6 milioni di euro, e 27 committenti tra le province di Padova, Rovigo, Treviso e Venezia, di cui 23 attive al mercato di Padova.

CRONACA. Quarta giornata del contributo d’accesso: in calo i visitatori giornalieri

Ieri quarta giornata del contributo di accesso a Venezia. Si sono registrati 16.038 paganti, in riduzione rispetto al picco di venerdì scorso di 23.600. Numeri complessivamente ridotti confermati anche dalle celle telefoniche. I controlli svolti hanno verificato in totale 16.409 QR-code, senza rivelare particolari criticità. Bene le presenze nelle isole di Murano e Burano e qualche migliaio di persone ha raggiunto il Lido per il primo vero sole primaverile. Anche nella giornata di oggi saranno attivi dei varchi fisici ai principali punti di accesso alla città, distinti da varchi prioritari per residenti e lavoratori. Degli steward verificheranno il codice Qr dei visitatori e saranno a disposizione per aiutare chi ne fosse sprovvisto a scaricare il titolo di accesso sul posto e pagare il contributo. Superati i varchi, qualora qualcuno fosse sprovvisto del contributo di accesso sarà multato dai verificatori che effettueranno controlli a campione.

CRONACA. Denunciata 21enne borseggiatrice, già destinataria del foglio di via

Nel pomeriggio di domenica 21 aprile, militari della Compagnia di Venezia, durante un servizio di prevenzione e contrasto al fenomeno dei furti con destrezza svolto con l’impiego di pattuglie antiborseggio in abiti civili, hanno notato una 21enne di origini spagnole che si aggirava tra la folta schiera di turisti presenti in laguna. A seguito di controllo di polizia, è emerso che la stessa era destinataria della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal capoluogo lagunare. E’ stata dunque accompagnata in caserma e, a seguito degli accertamenti di rito, denunciata a piede libero per aver violato le prescrizioni contenute nel foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Venezia.


Condividi sui social